Venerdì 18 marzo sessione della Scuola delle buone pratiche sul tema della “Rigenerazione sociale”

Venerdì 18 marzo dalle 14.30 alle 17.30, a Milano nei padiglioni di fieramilanocity, all’interndo della fiera Fa’ la cosa giusta! torna la Scuola delle Buone pratiche, che quest’anno sarà centrata sulla rigenerazione dei legami sociali, sulla partecipazione, sulla possibilità di ricostruire comunità nelle nostre città.

Pur continuando l’attenzione sul gioco d’azzardo, di cui ci siamo occupati a lungo negli ultimi anni, in questa sessione vogliamo fare il punto sulle condizioni che possono tenere le persone lontane dall’azzardo: le relazioni personali, il prendersi cura gli uni degli altri, il partecipare insieme alla vita delle città e dei paesi.

Questi sono gli ambiti sui quali vi invitiamo a riflettere insieme e a scambiarci le buone pratiche:

1. Il baratto amministrativo che rigenera socialità“: il baratto amministrativo inteso come motore di attivazione delle risorse presenti nella società per la produzione di servizi collaborativi, la generazione e la cura di beni comuni materiali e immateriali, la trasformazione di spazi privati in spazi pubblici, l’iniziativa dei cittadini attivi, la gestione di proposte di collaborazione…

Interventi:

Paolo Cottino, KCity,Milano

invitato Giuliano Pazzaglini*, Sindaco di Visso (MC)

 

2. La Food Strategy” che rigenera territorio e comunità: la food strategy come motore di sviluppo sociale ed economico: non solo lotta agli sprechi alimentari, ma sostegno alla riscoperta di antichi saperi, motore per l’innovazione produttiva, strumento di lotta ai cambiamenti climatici, progetto di sviluppo delle città.

Interventi:

Maurizio Tira, Presidente del Coordinamento Agenda 21 locali italiane, Università degli studi di Brescia

Elena di Bella*, Torino città Metropolitana

Maurizio Gritta*, Cooperativa Agricola Iris/A.S.T.R.A. bio, Calvatone (CR)

 

3. La cultura che rigenera la città: Matera capitale europea della cultura 2019“: il racconto di una candidatura vittoriosa, della costruzione di un progetto partecipativo, anche a prescindere da una candidatura; un progetto nel quale la cultura è motore di sviluppo sociale ed economico del territorio, è coinvolgimento dei cittadini, recupero e valorizzazione delle radici, capacità di anticipare il futuro…

Interventi:

Paolo Verri, Direttore “Matera 2019 Capitale europea della cultura”, Matera

* In attesa di conferma

Si comincia alle 14.30 con la registrazione dei partecipanti, i saluti di Angela Fioroni e Piero Magri della Scuola delle Buone Pratiche, e poi seguiranno le relazioni sui temi.

Dopo le relazioni, con un aperitivo ci sarà la possibilità di confronto e scambio con i relatori e gli altri partecipanti.

La partecipazione alla Scuola è gratuita,occorre però pagare l’ingresso alla fiera (7 euro), compilando la scheda d’iscrizione

Chiediamo a tutti di diffondere il più possibile l’informazione su questi incontri, invitando i sindaci, gli assessori, i consiglieri, i funzionari e i cittadini!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.