La scuola cuore della comunità locale: prossima Scuola delle buone pratiche, Milano venerdì 23 marzo 2018

Progettare e anche ristrutturare una scuola, significa progettare per un futuro in cui si specchia la comunità cittadina o paesana, immaginare un luogo di incontro e di scambio per le generazioni che verranno. Significa pensare compiutamente a quale ruolo giocherà la scuola nella vita delle persone, coinvolgendo insieme alle riflessioni pedagogico- didattiche, una lettura politica, sociale, economica, culturale; significa dar voce a insegnanti, bambini e ragazzi, collaboratori amministrativi, genitori e rappresentanti della committenza per un progetto condiviso per l’educazione e la formazione.

  • Cosa vuol dire (ri)progettare scuole insieme, siamo pronti?
  • La scuola è davvero il cuore della comunità locale? Quali sono i suoi nodi sinergici?
  • Quali i punti di partenza? e quali desideri per la scuola che verrà?
  • Come rappresentare le idee? Perché? Come trasformare l’idea in un progetto?
  • Cosa è stato fatto intorno a noi? Come proseguire?
  • E i finanziamenti?

Ne parliamo venerdì 23 marzo a Fa’ la cosa giusta!, fieramilanocity, dalle 10.00 alle 13.30 con chi ha collaborato al bando “#scuoleinnovative progettiamo le scuole del futuro” e con chi ha realizzato progettazioni partecipate e scuole aperte al territorio :

  • Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di missione per il coordinamento degli interventi di riqualificazione dell’edilizia scolastica presso la Presidenza del consiglio dei Ministri
  • Manuela Manenti, responsabile ricostruzione edilizia scolastica post sisma, per nomina Commissario delegato in Emilia Romagna
  • Francesca Lazzari, dirigente Servizio urbanistica, trasporti e edilizia scolastica Provincia di Lucca, referente INU per la Provincia e attiva presso UPI

che ci parleranno di “Edilizia scolastica, sicurezza e altre sfide…”, sviluppando tre ambiti fondamentali: finanziamenti, governance e innovazione, e portando alcuni esempi di ricostruzione e ristrutturazione di scuole

e con:

  • Beate Weyland, pedagogista, docente di didattica all’università di Bolzano, tra i fondatori della rete altoatesina “Spazio e apprendimento”
  • Kuno Prey, designer, docente di Product Design all’università di Bolzano

che ci spiegheranno cosa vuol dire “Progettare scuole insieme: tra pedagogia, architettura e design

 

La partecipazione, come l’entrata alla fiera, è gratuita, ma l’iscrizione è obbligatoria compilando questa scheda d’iscrizione.

Vi aspettiamo numerosi!

Rispondi